Come Gestire ed Eliminare la Paura

La Paura è uno stato della mente che risulta essere molto pericoloso se non lo si comprende per quel che è davvero.

In questo articolo ti parlerò della Causa principale che la genera e di come riuscire a gestirla al meglio.

Se desideri vivere una vita piena di entusiasmo dovrai essere in grado di “guardare la paura negli occhi” riconoscendo che si tratta di una creazione fittizia della mente e che sei tu a decidere se alimentarla oppure eliminarla del tutto.

A meno che non ti stia inseguendo una tigre, la paura è solo il risultato di una gestione sbagliata dei tuoi pensieri.

Sono certo che ti sarà capitato di sentire frasi del tipo “È normale avere paura” oppure “Un pizzico di paura è quel che serve per motivarti”.

Nella maggior parte dei casi tutto questo è completamente sbagliato.

Cercare di vedere il sentimento della paura da un ipotetico lato positivo è come cercare di forzare un orso grizzly ad essere un animale domestico… Prima o poi ti sbranerà vivo.

Allo stesso modo lo farà la paura.

Ma solo se TU glielo permetterai.

La paura nasce come strumento usato dalla mente per aiutarci a prevenire il dolore fisico o, nei casi più estremi, la morte.

La quasi totalità delle paure che abbiamo al giorno d’oggi non hanno nulla a che vedere con tutto questo.

Abbiamo reso la paura una scusa per non agire o procrastinare.

Ho notato che si parla davvero poco di argomenti di questo tipo e della paura nello specifico, poiché farlo significa inevitabilmente comprendere la scomoda verità che siamo noi a sfuggire a noi stessi invece che ad un reale e concreto pericolo.

Abbiamo paura di essere rifiutati, isolati oppure abbandonati. E questo tipo di paure possono essere sconfitte semplicemente prendendo coscienza della loro origine ed estirpandole dalla radice.

Ad esempio quando si dice “Ho paura di parlare in pubblico” questo non significa che si ha paura di essere colpiti da uno spettatore con uno smartphone bensì che si ha paura del Fallimento.

Gli Effetti della Paura

Per sconfiggere una volta per tutte la Paura bisogna prima di tutto riconoscere gli effetti negativi che produce nella nostra vita.

Cosa accade dunque quando è la paura ad essere padrona?

I pensieri diventano sempre più offuscati e si formerà un’altra emozione fortemente negativa che è il prodotto stesso della paura: l’Ansia.

La paura genera ansia.

E l’ansia porta al fallimento.

Dunque: Paura + Ansia = Fallimento

Siamo sicuri di volere questo per la nostra vita?

Quando non ci curiamo di gestire la paura diventiamo timidi, stressati, codardi.

Non ti sto parlando di cose astratte, ma di cose reali e tangibili che possono condizionare per davvero la tua serenità.

Come eliminare la Paura

Come ti ho già detto devi aver ben chiaro che la Paura può esistere solo se tu glielo permetti. Sei tu ed esclusivamente tu a decidere se crearla, alimentarla o eliminarla.

Nella maggior parte dei casi è qualcosa che decidiamo noi se attivare o meno.

Non fraintendermi.

Con questo non sto affermando che sarà facile.

Ma con la giusta forza di volontà tutti possono diventare maestri nella gestione dei propri pensieri, impulsi e sensazioni. Più in generale, quindi, della propria mente.

Se è la paura ad essere protagonista nella nostra vita è semplicemente perché glielo permettiamo.

So che ciò è difficile da accettare.

Accettarlo vuol dire cambiare totalmente la mentalità che si porta con sé da sempre.

Ma accettarlo vuol dire anche prendere in mano la situazione e scegliere consciamente di non farsi più sopraffare dalla paura.

La Paura (e di conseguenza, come detto, anche l’Ansia) può anche essere generata da esperienze di vita passate nelle quali si è stati condizionati ad sceglierla come strumento di difesa necessario.

Questo stato mentale negativo creatosi nel passato spesso condiziona anche la vita presente.

La buona notizia è che possiamo cambiare questa situazione.

Quando realizziamo che il passato non può essere cambiato ed iniziamo a vivere nel presente siamo in grado di guardare alle cose in una prospettiva differente e positiva.

Non possiamo di certo controllare, ad esempio, in che modo una persona ci abbia trattato in passato ma sicuramente possiamo controllare il modo in cui ci sentiamo adesso rispetto a quell’evento.

A tal proposito ti rimando ad un articolo che ho scritto tempo fa: “I Tre Pilastri per vivere il Momento Presente”.

Spero che questo breve articolo ti abbia reso più consapevole e che in qualche modo possa esserti stato di aiuto.

Ti lascio con questa citazione che mi piace particolarmente:

“Colui che è coraggioso è libero”

Seneca

Maurizio.